Al via la X edizione di “ATELIER Spazioperformativo” a Salerno

Atelier spazioperformativo

Artestudio e il Teatro Grimaldello, in collaborazione con il Teatro Nuovo, hanno presentato al Comune di Salerno la Decima edizione di Atelier Spazioperformativo, una serie di eventi dislocati tra vari teatri, dedicati alla recitazione e alle arti performative.

Come rappresentanti degli organismi coinvolti, hanno preso parte alla presentazione l’assessore alla Cultura del Comune di Salerno, Antonia Willburger, Loredana Mutalipassi di Artestudio e Antonio Grimaldi del Teatro Grimaldello. L’assessore Willburger, in prima persona, si espone da sempre per garantire la massima e completa realizzazione di iniziative che riescano a coinvolgere i cittadini e a promuovere le associazioni culturali locali.

Una delle performers protagoniste della scorsa edizione di Atelier Spazioperformativo

Eventi e laboratori dedicati alla performance e al corpo

L’iniziativa vuole essere, da anni, un modo per avvicinare i giovani ai segreti dell’arte performativa, lasciando liberi artisti, attori e ballerini di esprimersi al meglio utilizzando il proprio corpo. La decima edizione di Atelier Spazioperformartivo si arricchisce di eventi e può vantare la presenza di nuovi organizzatori quali la coreografa Emma Cianchi, il regista Pasquale De Cristofaro e l’esperto in comunicazione e sociologia del teatro Alfonso Amendola. Quest’anno è inoltre prevista una giuria popolare composta dal pubblico delle performance.

La serata finale di Atelier Spazioperformativo vedrà invece la presenza di un ospite d’eccezione, Luna Cenere, performer vincitrice nel 2019 del Premio Leonide Massine per l’Arte della danza.

Tra gli eventi da segnalare ritroviamo Io sono Una Farfalla e The Prometheus Gift, i quali si terranno rispettivamente venerdì 7 febbraio e venerdì 28 febbraio al Teatro Nuovo di Salerno. Le performance degli artisti saranno inoltre arricchite da un lungo percorso laboratoriale inserito nel contesto delle attività extrascolastiche del Liceo Musicale Alfano I di Salerno e saranno a cura di alcuni dei docenti dell’Istituto, in collaborazione con l’associazione Atelier.