A tu per tu con Francesco Buoniconti, fondatore della Scuola di Nutrizione Salernitana

Francesco Buoniconti dà vita alla SNS, Scuola di Nutrizione Salernitana, nel 2010 (in realtà un paio di anni prima c’era già il CNS, Corso Nutrizione Salerno) con l’esigenza di formare quanti più professionisti possibili attraverso il supporto di docenti di rilievo. E, se il primo anno di corso in sede non arrivava a raggiungere i 20 iscritti, qualcosa cambia quando introduce per la prima volta in Italia l’utilizzo di una piattaforma webinar che permetta di aggiornarsi a distanza. Tra la diffidenza dei più va dritto per la sua strada e inizia a raccogliere sempre più adesioni provenienti da tutta Italia.

Ti aspettavi tutto questo successo?

“Assolutamente no, soprattutto visto i dissensi iniziali. Oggi vivo a Lugano ma la mia professione è iniziata a Salerno, dove ero praticamente sconosciuto, tant’è vero che mi arrivavano più pazienti dalle altre regioni che dalla mia stessa città. Ed è un po’ lo stesso destino toccato alla SNS, anche oggi più nota altrove. La cosa che mi sorprende tuttora, però, è il livello di capillarizzazione che ha raggiunto.. tra colleghi e clienti ho un’utenza che va dal più piccolo paesino di provincia alle grandi città”.

Da quando ti occupi di divulgazione quanto ne ha risentito la tua professione di dietista? Il gioco vale la candela?

“Come dietista all’inizio ricevevo a Salerno e provincia, Avellino, Roma e di tanto in tanto mi spostavo altrove per effettuare consulenze su richiesta. Prima di partire per Lugano 6 anni fa ho chiuso tutti gli studi, mantenendo per qualche tempo solo la sede di Salerno, per amore e passione. Ormai, però, la Scuola occupava il 98% del mio tempo. Oggi non lavoro più come dietista ma, insieme al mio team, mi trovo a seguire come tutor tutti i colleghi che negli anni hanno partecipato ai nostri corsi e ci sottopongono anche fino a 200-300 casi clinici al giorno. Questo ovviamente mi permette di mantenere la mente sempre allenata; ciò che, invece, è cambiato è l’assenza di contatto diretto con il paziente. Visti i risultati raggiunti, però, posso dire che ne è valsa la pena.”

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

“Penso di essere molto fortunato perché questo lavoro me lo sono creato io e nel tempo sono riuscito a ridurre al minimo i costi di partecipazione, ampliando in questo modo l’utenza ma allo stesso tempo garantendo un servizio eccelso, sempre nel pieno rispetto della legalità. Oggi la maggior parte della formazione, di ogni ambito, si svolge a distanza.. quindi forse ci avevo visto lungo. Amo tantissimo questa professione ed è per questo che non mi fermo mai, cerco sempre di trovare nuove soluzioni che possano agevolare il più possibile il lavoro dei colleghi.”

Deve essere complicato gestire un progetto tanto grande, soprattutto in un mondo di leoni come il nostro. Hai mai pensato di mollare? E cosa, poi, ti ha spinto a non farlo?

“Quando mi hanno iniziato a conoscere, sono arrivate anche le critiche ma, ci tengo a precisare, sempre infondate perché provenienti da esterni che non sapevano praticamente nulla della SNS, mai dai nostri corsisti. E, se all’inizio mi difendevo da solo, oggi ci pensano loro a intervenire con cognizione di causa! Ci resto male perché amo quello che faccio, a volte penso “Ma chi me lo ha fatto fare?” ma poi lascio parlare i numeri.. Io ho dedicato tutto me stesso alla mia attività, ho lavorato di domenica, d’estate, a Natale e Capodanno ma so di aver ricevuto la giusta ricompensa. La mia non è stata fortuna e non ho avuto nessuna agevolazione che mi spianasse la strada, solo tanta caparbietà: mi sono prefissato un obiettivo e ho fatto di tutto per perseguirlo ma, soprattutto, non mi sono mai accontentato, ho sempre cercato di crescere. Ecco perché quello che mi sento di dire ai colleghi è: Datevi da fare, sempre!” .

Angela Schettini – Nutrizionista
Ig: angela.schettini_nutrizione
Fb: angela.schettini_nutrizione
Sito web: angelaschettini.com
Mail: angelaschettini.nutrizione@gmail.com