A Salerno 54 contagiati. Sindaco Napoli: “Stretta sui controlli in città”

Nel capoluogo nelle ultime ore si è registrata un nuovo decesso causato dal Covid-19: una donna residente nel quartiere Pastena è la terza vittima salernitana dall’inizio dell’emergenza epidemiologica, dopo una dura lotta contro la malattia affrontata nell’area Covid del Ruggi D’Aragona di Salerno.

Ad oggi la città di Salerno conta 54 contagiati, curati ed assistiti nel pieno rispetto dei protocolli medici e di isolamento loro e dei soggetti che con loro abbiano avuto contatti. Le famiglie in quarantena ricevono servizi speciali per la spesa, le cure mediche, la raccolta differenziata dei rifiuti.

“Esprimo cordoglio per i concittadini morti a causa del Coronavirus. Un abbraccio alle famiglie. – ha dichiarato in una nota il primo cittadino di Salerno, Vincenzo Napoli – La nostra gratitudine a tutti coloro che si stanno prodigando per combattere la pandemia. Apprezzo il senso civico dei concittadini. Il numero di contagiati relativamente basso rispetto alla popolazione residente è un segnale incoraggiante. I sacrifici fatti finora stanno dando i primi risultati. Adesso però è il momento di non mollare. Comincio a notare rilassamenti e troppa gente in giro senza motivo. Faremo una stretta nei controlli, ma la salute nostra e dei nostri cari dipende in primo luogo da noi. Restiamo a casa, rispettiamo le Ordinanze Nazionali firmate dal Premier Conte e quelle del Presidente della Regione Campania De Luca in alcuni casi saggiamente e necessariamente più restrittive. Se ciascuno farà la sua parte, ne usciremo presto”.