“Un’Estate da Re”. La grande musica torna alla Reggia di Caserta

Si terrà dal 28 Agosto al 29 Settembre la quarta edizione di “Un’Estate da Re”, prestigiosa manifestazione che porta nel cuore della Reggia di Caserta alcuni degli esponenti di spicco della scena musicale italiana ed internazionale.


La rassegna, sotto la direzione artistica affidata al Maestro Antonio Marzullo, è diventata ormai un appuntamento di grande richiamo nella stagione estiva.
Proprio grazie al festival è stato possibile il progressivo restauro di una delle location degli eventi, l’emiciclo dell’Aperia (nome derivante da uno dei suoi utilizzi in epoca Borbonica, cioè luogo di allevamento di api per  la produzione di miele), situato  nella  parte  alta del  parco  reale.
Il cartellone di quest’anno propone sei concerti che abbracciano varie tipologie di musica, puntando anche sulle personalità di artisti trasversali molto seguiti dalle giovani generazioni, ma di assoluto prestigio internazionale.

Si inizia Mercoledì 28 Agosto con il concerto sinfonico del Maestro Ezio Bosso che dirigerà la Filarmonica di Salerno. Il programma prevede due “Danze ungheresi”di Johannes Brahms, la Sinfonia n. 9″Dal Nuovo Mondo“di Antonín Dvořák, per concludere con il Bolero di Maurice Ravel.


Domenica 8 Settembre, l’Orchestra del Teatro di San Carlo con il Violino solista Julian Rachlin verrà diretta dal Maestro Alvise Casellati. In programma la Sinfonia da “L’Italiana in Algeri” di Gioachino Rossini, il Concerto per violino e orchestra op.64 di Felix Mendelssohn, la Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore di Franz Schubert.

Venerdì 13 Settembre va in scena il “Pulcinella”di Igor Stravinskij con il Balletto del San Carlo,  una  produzione  del  Massimo  napoletano  con  le  coreografie  di Francesco Nappa e le scenografie realizzate con 140 opere dell’artista Lello Esposito.

Martedì 17 Settembre, dopo l’unica altra data in Italia all’Arena di Verona, arriva alla Reggia il concerto del violinista David Garrett dal titolo “Unlimited Greatest Hits”. Uno straordinario viaggio musicale tra classico e rock durante il quale Garrett dimostrerà tutto il suo virtuosismo con il violino, contaminando generi e ibridando motivi musicali contemporanei con strumenti tipici del barocco.

Sabato 28 e Domenica 29 Settembre chiude la rassegna con due diversi  concerti dell’Orchestra del Teatro di  San Carlo di Napoli diretta dal Maestro Zubin Mehta, con Stefano Bollani al pianoforte. Il concerto del 28 propone l’Ouverture da “La Forza del destino” di Giuseppe Verdi, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 23 in la maggiore, K 488 di Wolfgang Amadeus Mozart, e infine la Sinfonia n. 5 in mi minore, op. 64di PëtrIl’ičČajkovskij
Il  programma  del  29, invece, prevede l’Ouverture da “I  Vespri  Siciliani” di Giuseppe Verdi, il Concerto per pianoforte e orchestra  n. 23 in la maggiore, K 488 di Wolfgang Amadeus Mozart, la Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 9 di Ludwig van Beethoven.

La rassegna, tentando di rispondere  alla  politica  regionale  di  allargamento  delle  proposte  culturali, propone biglietti accessibili e sconti per i più giovani, abbonamenti speciali e un costo dei biglietti per il  singolo concerto che va dai 15 ai 60 Euro. E’ inoltre prevista, prima di alcuni spettacoli, la possibilità di effettuare visite guidate gratuite al Giardino Inglese, accompagnati da storici dell’arte ed esperti di botanica.

La rassegna è stata voluta e finanziata dalla Regione Campania, realizzata in collaborazione conil MIBAC e con il Comune di Caserta, organizzata e promossa dalla Scabec, la società In house della Regione, e si avvale della collaborazione del Teatro  di  San  Carlo  di  Napoli e  del Teatro  Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno.