Rob Mazurek e Gabriele Mitelli, il grande jazz irrompe al Teatro del Giullare

Parlare di Rob Mazurek e Gabriele Mitelli vuol dire confrontarsi con due valenti ed interessanti prospetti della musica jazz, differenti ma se vogliamo complementari.

Rob Mazurek è un mostro sacro della scena e una figura chiave della musica contemporanea, artefice di spicco di quella scuola jazzistica di Chicago che tanto ha dato alla scena musicale, da Roscoe Mitchell a Bill Dixon; proprio questi sono alcuni dei riferimenti di Mazurek, con cui negli anni ha collaborato, assieme ad altri come PharaohSanders o Jeff Parker, senza dimenticare le sue incursioni nel rock e nel post-rock, al fianco di gruppi simbolo come i Tortoise, i Calexico o gli Stereolab, o di artisti fuori da ogni schema come JimO’Rourke.

Allo stesso modo, Gabriele Mitelli, è uno dei prospetti giovani più interessanti del jazz italiano, che nonostante sia classe ’88, già vanta numerose esperienze nazionali ed internazionali, affianco a nomi storici della musica jazz come KenVandermark, Markus Stockhausen, Chris Speed o Ralph Alessi, fino a figure giovani ma già professionalmente affermate al top come Alexander Hawkins o i nostri Gianluca Petrella e Pasquale Mirra, quest’ultimo peraltro, eccellente vibrafonista, nostro conterraneo e più precisamente di Ravello.

Per questo, assistere ad un loro incontro (che è appena culminato con l’uscita del loro primo lavoro insieme, “Star Gaze Night”, uscito per la storica etichetta portoghese CleanFeedRecords) è sicuramente un’esperienza da non perdere, e l’occasione arriva proprio giovedì 23 Maggio, quando al Piccolo Teatro del Giullare di Salerno (Via Matteo Incagliati 2 – a pochi passi da Via Vernieri) si esibiranno insieme in un live ad oggi unico nel Sud Italia.  L’orario è alle 21 e il biglietto – che sarà possibile acquistare al botteghino – è di 12 euro, che permetterà di assistere ad un evento internazionale imperdibile.