Restauro ex Convento di Faiano, tra entusiasmo e polemiche

Entro la fine del 2020 Faiano riavrà questo complesso, risalente all’anno 1000, che racchiude in sé la storia passata e futura di questa straordinaria comunità” con queste parole il Sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, mostra il suo entusiasmo, con un post su Facebook, alla comunità virtuale per aver aggiunto un altro tassello.

L’ex Convento San Benedetto di Faiano sarà riportato a nuova vita; grazie all’approvazione di un finanziamento di ben 2.442.503,52 euro il Comune di Pontecagnano Faiano potrà assicurare il restauro ed il recupero funzionale della struttura abbandonata a se stessa da ormai diversi anni.

2,5 Milioni di euro SBLOCCATI. Mesi e mesi di duro lavoro da parte dell’Ufficio Lavori Pubblici ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Precedentemente al nostro insediamento questo finanziamento era stato revocato e la situazione era finita in stallo per anni. Finalmente ora i lavori potranno riprendere spediti sotto la nostra supervisione” scrive il primo cittadino.

Questa notizia prende finalmente forma dopo diciotto mesi di lavoro durante i quali Uffici e politica si sono impegnati per ottenere l’importo necessario volto a rifinanziare l’opera. L’inizio dei lavori è previsto in tempi brevi per giungere poi al completamento entro la fine dell’anno corrente e sono previsti anche arredi ed attrezzature per rendere la struttura da subito fruibile; la riqualificazione era stata sospesa da diverso tempo suscitando grande rammarico fra i cittadini.

Gli stessi cittadini che ad apprendere la notizia si dividono in due fazioni: da una parte il gruppo di entusiasti, dall’altra il cerchio si stringe intorno alle polemiche poiché ritenuto un intervento “superfluo” che va a scavalcare imprese a cui dare la priorità.

Rumore sui social. All’interno delle community Facebook l’opinione pubblica da voce ai propri pensieri relativi alla questione: c’è chi considera davvero “inutile” questa impresa di riqualificazione dell’ex convento perché “non serve questo restauro, ci sono tante altre cose da fare a Pontecagnano“, e ancora “Caro sindaco ci sono delle priorità che vanno ben oltre il riparare un vecchio edificio, ad esempio le strade da asfaltare“.

Ma allo stesso tempo ci sono tanti altri utenti/cittadini pronti a congratularsi, commentando così: “un grande patrimonio che deve essere restituito alla comunità. Bravo Sindaco“; oppure “bellissima opera .. .. grazie per l’ attenzione costante che hai per la nostra comunità ..!!! Grazie Sindaco“.

Altri ancora “esprimono” il desiderio di non modificare l’aspetto in pietra del convento e quindi di non snaturare l’opera con un’architettura lineare e di colore bianco così da sembrare un agriturismo.

Il progetto dell’ex Convento di Faiano

Dopo un lungo e laborioso confronto fatto di incontri, integrazioni e approfondimenti – ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Sicafinalmente siamo riusciti a fare rifinanziare un’opera bloccata da molti anni! Faiano potrà, per fine anno 2020, come da crono-programma, fruire di uno spazio fondamentale per i giovani e la collettività! Un sentito ringraziamento al Sindaco che ha supportato con sensibilità e spirito di fattività l’incessante attività del Settore Lavori Pubblici per addivenire al rifinanziamento dell’opera”.

E ancora, il Sindaco Giuseppe Lanzara ha aggiunto: “Il finanziamento dell’ex Convento, che ha da sempre assunto enorme rilevanza dal punto di vista storico, culturale, estetico, ci rallegra e ci inorgoglisce. Ringrazio ciascuno dei protagonisti di questa grande sfida, che ci consente di portare a compimento un altro dei progetti che ci eravamo prefissati di raggiungere. Entro la fine del 2020 Faiano riavrà questo complesso, risalente all’anno 1000, che racchiude in sé la storia passata e futura di questa straordinaria comunità”.