Le riprese de “Il Commissario Ricciardi”. D’Alatri porta in tv i romanzi di De Giovanni

Si sono tenute nei giorni scorsi tra Napoli e Taranto, le riprese della prima serie (6 Episodi) dedicata alle indagini de “Il Commissario Ricciardi”, personaggio nato dalla penna di Maurizio De Giovanni nel 2005 e pubblicato da Einaudi.

I romanzi di De Giovanni raccontano le investigazioni malinconiche e spesso inquietanti del Commissario Luigi Alfredo Ricciardi, che, in piena Napoli del Ventennio Fascista, si muove tra le zone più miserabili della città e i suoi “salotti buoni”, per risolvere casi apparentemente inspiegabili.
Ad aiutare Ricciardi, oltre ad un nutrito gruppo di personaggi (il fedele Brigadiere Maione, il disincantato medico legale Modo) c’è anche una segreta dote paranormale che il Commissario chiama “Il Fatto”: La capacità (tutt’altro che piacevole) di poter vedere i fantasmi dei morti in maniera violenta, “bloccati” nei loro ultimi, orribili, istanti.
Inaridito dalle conseguenze psicologiche di tutte queste visioni di morte, Ricciardi conduce una vita schiva e solitaria, non riuscendo a concedersi alla bella ex-cantante Livia, o a dichiararsi all’altrettanto timida vicina di casa Enrica, di cui è segretamente innamorato…

Lino Guanciale come Ricciardi e il regista Alessandro D’Alatri.


Dopo essere comparso in 15 Romanzi, il personaggio di Ricciardi ha dimostrato una incredibile capacità crossmediale, diventando una splendida serie a Fumetti prodotta dalla Sergio Bonelli Editore (con un team creativo ed artistico quasi tutto Campano) e uno spettacolo teatrale diretto ed interpretato da Claudio Di Palma.


Tre degli albi a fumetti prodotti dalla Sergio Bonelli Editore.
Ora, come già successo con l’altra creatura letteraria di De Giovanni (I Bastardi di Pizzofalcone), Ricciardi arriva in tv sulle reti Rai. La fiction, adattata dallo stesso Maurizio de Giovanni con gli sceneggiatori Salvatore Basile, Viola Rispoli e Doriana Leondeff, è diretta da Alessandro D’Alatri già regista de “I Bastardi”.

Nei panni del malinconico Commissario, troviamo Lino Guanciale, visto in altre Fiction Rai come “Che dio ci aiuti”, “La Porta Rossa” e “L’Allieva”.
Nel cast Serena Iansiti (Livia), Maria Vera Ratti (Enrica), Antonio Milo (Maione), Enrico Ianniello (Dr Bruno Modo), Fabrizia Sacchi (Lucia Maione), Nunzia Schiano (Rosa), Peppe Servillo (Don Pierino), Mario Pirrello (Garzo), Adriano Falivene (Bambinella), Massimo De Matteo (Padre Enrica), Susy Del Giudice (Madre Enrica) e Marco Palvetti (Falco).

Il cast tecnico comprende: Davide Sondelli (Direttore della fotografia), Carlo De Marino (Scenografie) e Alessandra Torella (Costumi).

La prima serie sarà ispirata al romanzo d’esordio di Ricciardi: “Il Senso del Dolore”, incentrato sul brutale omicidio di un famosissimo tenore a poche ore dalla rappresentazione al Teatro San Carlo de “I Pagliacci”…

Prodotta da Rai Fiction con la Clemart, la serie “Il Commissario Ricciardi” andrà in onda prossimamente in prima serata su Rai1. La serie è realizzata con il sostegno di Apulia Film Fund di Regione Puglia e Apulia Film Commission, con il Patrocinio del Comune di Taranto e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania.