Il libro del weekend: “LA VERITA’ SUL CASO HARRY QUEBERT” di JOEL DICKER

Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e affermato scrittore Harry Ouebert, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore. Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.


Uno scrittore che narra di scrittori.

Da poco sul piccolo schermo, un prodotto SKY, andato in onda in prima serata anche su canale 5, la serie de “la verità sul caso Harry Quebert” sta facendo discutere in molti.

Facciamo un passo indietro, partiamo dal romanzo, scritto da Joel Dicker.
La struttura del romanzo non è lineare, ma non difficile da seguire, presenta numerosi flashback in periodi temporali differenti. Abbiamo il presente, in cui Marcus Goldman indaga sul caso Harry Quebert, il passatoove sono raccontati gli eventi legati alcaso, fino a giungere al giorno della scomparsa della piccola Nola Kellergan, 30 agosto 1975. Suddiviso in 31 capitoli, un altro aspetto strutturale è che ogni capitolo si apre con un consiglio di Harry Quebert al suo amico ed ex alunno Marcus Goldman, scrittore a sua volta, in pieno blocco. Il romanzo è graduale e gradevole, molto scorrevole, dando il tempo al lettore di addentrarsi nel piccolo paesino di Aurora e riuscire, pian piano, a vedere la verità oltre la nebbia del non detto, di ciò che è stato taciuto per anni, e che se lo “scrittore” non si fosse intromesso, sarebbe rimasto un segreto da portare nella tomba.
Aurora, come i suoi abitanti, ha un lato luminoso, le grandi spiagge bagnate dall’oceano, sorvolate dai gabbiani, che fa da sfondo ad un amore puro, nonostante la differenza d’età, nonostante tutto. E un lato oscuro, quello della foresta, che fa da sfondo alla fuga della piccola ragazzina ferita da tutti, ma ancora in grado di amara.
L’ironia della sorte ha voluto che questo romanzo diventasse un caso editoriale, come accade a Marcus Goldman, quasi come fosse un’autobiografia.

Sono sicura che sentiremo ancora parlare di questo scrittore, intanto, non fatevi spaventare dalla mole del romanzo conta circa 775 pagine, merita di essere letto, perché in fondo, la volete sapere la verità sul caso Harry Quebert, anche se potrebbe non piacervi.

TITOLO La verità sul caso Harry Quebert

AUTORE Joel Dicker

EDITORE Bompiani

PREZZO 14,90€