Giorgia Gianetiempo: la Rossella di Un Posto al Sole si racconta

Il mio lavoro di oggi è sempre stato il mio sogno fin da piccola” è con queste parole che Giorgia Gianetiempo, giovane attrice salernitana, vuole rendere l’idea di quanta passione nutre per la sua professione.

Giorgia, 24 anni, nata a Pontecagnano (SA) e cresciuta tra i vari set cinematografici quando ancora non era abbastanza “grande” da poter leggere i copioni da sola. Oggi, dopo varie esperienze nel campo, è conosciuta come “Rossella Graziani” della soap opera Un Posto al Sole nella quale prende parte nel 2010, all’età di 13 anni. “In realtà non volevo neanche fare il provino perché ero impegnata su un altro set a Roma e non credevo di potercela fare ad arrivare in tempo a Napoli. Feci il provino e dopo poco mi chiamarono per dirmi che avevo ottenuto il ruolo, ho iniziato ad andare sul set proprio nel periodo degli esami di terza media” -racconta Giorgia.

Ma il suo percorso professionale comincia un po’ prima, quando da piccola amava “essere fotografata o ripresa con una videocamera” e dice – “ripetevo, a modo mio, le battute degli attori che vedevo in tv ed era mia madre che mi faceva imparare i copioni a memoria perché non sapevo ancora leggere. Lei e papà mi aiutavano tantissimo in tutto“. Motivo per il quale ringrazia i genitori per averla catapultata in questo mondo per gioco, quel gioco che col tempo è diventato il suo lavoro; “è stato mio padre a far realizzare il mio sogno. Mio padre e mia madre che vedendo la mia passione nel fare queste cose hanno deciso di iscrivermi ad un’agenzia di tv/cinema a Roma“.

Giorgia inizia la sua carriera di attrice nel 1999 con la serie televisiva Un medico in famiglia. Nel 2001 interpreta Sofia nella serie tv Una donna per amico e recita accanto a Claudio Amendola nel film Domenica, diretto da Wilma Labate. Successivamente, prende parte a diverse serie televisive, tra cui Tre casi per Laura CLo zio d’America e Un papà quasi perfetto. Recita nel film Uomini & donne, amori & bugie, Gente di mareMater Natura, con Vladimir Luxuria e Luca Ward. Seguono poi altre serie tv, tra cui Padri e Figli, I Cesaroni Distretto di Polizia.

Attualmente è ancora impegnata con Un Posto al Sole, un’esperienza questa che le ha permesso di crescere sia a livello personale sia sotto il punto di vista professionale. “Il personaggio che interpreto, Rossellaracconta Giorgia -è una ragazza che per certi versi mi somiglia anche se per alcune cose siamo totalmente diverse; lei è molto studiosa, tranquilla, ha un rapporto molto aperto con i genitori ma a livello sentimentale le è andata sempre male“.

E se Rossella è sfortunata in amore, non si può dire lo stesso di Giorgia; il set di Un Posto al Sole le ha fatto scoprire che tra lei e il suo collega/amico Luca Turco (interprete del ruolo Nikolin Reka Poggi) non c’era soltanto un’amicizia, o meglio questo è quello che è cambiato tra loro negli ultimi due anni e mezzo. “Dopo 7 anni di amicizia, Luca è diventato il mio fidanzato. Strano…se me lo avessero detto 10 anni fa non ci avrei mai creduto. Stiamo insieme da due anni e mezzo e a gennaio abbiamo fatto un anno di convivenza. Difficile la convivenza ma bella. I primi mesi si litiga solo però poi si trovano i giusti equilibri e compromessi“- confessa Giorgia.

Giorgia è molto attiva anche sui suoi canali social con i quali permette ai suoi seguaci di entrare nella sua quotidianità rendendoli partecipi di quelle che sono le sue attività; “mi piace far vedere alle persone che mi seguono la mia giornata, sempre nei limiti perché le cose mie private rimarranno tali” racconta.

Spesso però anche a lei, come tanti altri personaggi celebri, capita di entrare nel mirino di quei leoni da tastiera che non perdono occasione per utilizzare parole poco carine nei suoi confronti. “Purtroppo ci sono tantissime persone che ancora oggi nel 2020 non riescono ad apprezzare ciò che hanno ma devono darti sempre contro, offendendoti, denigrandoti e dicendo cose bruttissime. La maggior parte sono tutte donne, mamme e nonne e questo mi stupisce ancora di più. Io da donna non farei mai un commento offensivo ad un’altra donna… dovremmo supportarci di più ma purtroppo molti non lo capiscono“.

Giorgia ha un sogno, quello di “vivere ancora mille vite” dice, e chi non vorrebbe? Grazie al suo lavoro, ai vari personaggi che andrebbe ad interpretare, alle altre storie di cui potrebbe essere protagonista, lei può farlo!

Cosa vuoi fare da grande?Un giorno vorrei avere una famiglia tutta mia. E vorrei che le persone mi ricordassero un giorno così come io oggi ricordo Anna Magnani o Sophia Loren o Massimo Troisi o Totò e così via” conclude così Giorgia.