Circ.Sud, preferenze: successo per Salvini, Roberti e Berlusconi. Tommasetti bocciato

I dati sugli eletti al Parlamento Europeo per la Circoscrizione Sud attribuiscono sei posti al M5S, cinque alla Lega, quattro al PD, due per Forza Italia, uno per Fratelli D’Italia. Nel Movimento 5 Stelle, oltre alla capolista Chiara Gemma (85.938 preferenze), varcano la soglia dell’Europarlamento Laura Ferrara (77.693), Pier Nicola Pedicini (58.054), Rosa D’Amato (38.495), Isabella Adinolfi (37.297), Mario Furore (31.925). Cinque invece gli eletti nelle file della Lega: in testa Salvini con (354.000 preferenze), seguito da Massimo Casanova (65.195), Andrea Caroppo (50.623), la salernitana Lucia Vuolo (41.652), Valentino Grant (36.407) e con Vincenzo Sofo (32.040), il compagno di Marion Le Pen, in attesa che Salvini opti per un’altra circoscrizione (è stato capolista in tutte le circoscrizioni) mentre al discusso rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, non basterebbero le 25.786 preferenze raccolte. Per il Partito Democratico scattano quattro seggi, di cui uno potrebbe subentrare in un secondo tempo, quando il ritiro degli eletti inglesi sarà ufficiale, liberando un diciottesimo posto alla circoscrizione. L’ex magistrato e procuratore Franco Roberti con 148.698 preferenze è il terzo più votato dell’intera circoscrizione (una valanga di voti è giunta dal capoluogo salernitano). Seguono Giosi Ferrandino (83.134) e Andrea Cozzolino (81.085) mentre l’ultimo posto utile se lo aggiudica Pina Picierno (78.818). Due i posti per Forza Italia: Berlusconi (186.896), e in seconda posizione Aldo Patriciello (83.232). Se Berlusconi, al pari di Salvini capolista in tutte le circoscrizioni, dovesse optare per un altro seggio, subentrerebbe Fulvio Martusciello (47.040). Un seggio anche per Fratelli d’Italia: Giorgia Meloni (128.104) lascerà quasi sicuramente il proprio posto all’ex presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto (87.535).