Cilento, scoperto relitto nave da guerra americana

Il sub ligure Andrea Bada, con un’immersione da record durata oltre otto ore, ha rintracciato al largo di Acciaroli, una nave da guerra americana risalente alla Seconda Guerra Mondiale, adagiata sul fondale marino a una profondità di 184 metri da 76 anni. La notizia, giunta alla vigilia dell’anniversario dell’Operazione Avalanche, lo sbarco anfibio messa in atto dagli Alleati lungo le coste del golfo della città di Salerno il 9 settembre 1943, ha avuto un eco oltreoceano. Le testimonianze dell’epoca riportano dei tentativi per evitare il naufragio della nave, proprio nei giorni successivi allo sbarco alleato di Salerno, e salvare il misterioso e importante carico bellico. L’equipaggio fu tratto in salvo ma la nave colò a picco. Una commissione tecnica proveniente dagli Usa proseguirà le indagini sulla “William W.Gerhard”, la nave da guerra americana silurata da un sommergibile tedesco.

“E’ stata un’esperienza da brividiha dichiarato il subil frutto di un lungo lavoro di squadra. E’ stato emozionante vedere tutta integra la parte della poppa. La discesa è stata mozzafiato, siamo scesi alla velocità della luce, per sfruttare il più possibile il tempo di fondo, a -160 abbiamo iniziato a vedere il gigante, una delle torri del castello dove alloggiavano il deposito munizioni per ognuna e una delle mitragliatrici della contraerea da 20 millimetri”.