Agropoli, la Procura di Vallo apre un’inchiesta sulla morte del tifoso allo stadio

La Procura di Vallo della Lucania ha aperto un’inchiesta in seguito alla morte di Franco Bottiglieri, il tifoso del Brindisi deceduto dopo il malore accusato presso lo Stadio Guariglia di Agropoli.

Franco Bottiglieri era un tifoso della squadra pugliese ma residente in Campania, precisamente a Torre Del Greco. I chilometri di distanza non lo hanno mai allontanato dalla fede calcistica che nutriva per i colori biancoazzurri.

L’uomo si trovava nel settore ospiti dell’impianto agropolese quando, durante il match di playoff contro la locale compagine, ha avvertito un malore che lo ha costretto ad accasciarsi al suolo. Il tempestivo allarme dei presenti ha consentito di allertare i soccorsi durante l’intervallo. Inizialmente l’uomo, ripresosi, era stato trasferito presso l’ospedale di Eboli dove è deceduto nelle ore successive.

Bottiglieri è stato colpito da un infarto causato dal caldo asfissiante e dalla forte tensione della partita. La cartella clinica del settantenne è stata sequestrata per indagare sulle responsabilità del decesso. Per l’ennesima volta si discuterà dell’Ospedale di Agropoli, sito proprio alle spalle dell’impianto sportivo locale, sprovvisto del pronto soccorso dopo la chiusura di qualche anno fa.