Aeroporto, firmato decreto che accelera fusione con Napoli. Previsto allungamento metro fino allo scalo.

L’attesa firma del decreto interministeriale che consegna la gestione totale dell’aeroporto “Salerno-Costa d’Amalfi” alla società titolare dello scalo, è stata finalmente apposta dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. In calce al decreto, occorre adesso la firma del ministro dell’Economia Tria, prevista per i prossimi giorni. Si giunge così a un punto di svolta in relazione all’iter, sospeso dal gennaio del 2018, che dispone la fusione tra l’aeroporto salernitano e Capodichino, sbloccando i finanziamenti e avviando gli agognati lavori per l’adeguamento della pista. Intanto, sul piano infrastrutturale, si lavora per istituire collegamenti adeguati con lo scalo sito a Pontecagnano. Entro la fine di settembre, la Regione Campania conta di ricevere il piano preliminare per il collegamento via metropolitana tra Salerno e il suo aeroporto. In previsione, si ragiona in merito a un potenziamento delle corse. Un progetto di fondamentale importanza per i territori della piana del Sele e per l’intero comparto turistico provinciale.