A giugno raddoppia la cassa integrazione. Sindacati: “Crisi aziendali irrisolte”

A giugno raddoppia il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate. Il sussidio erogato ai lavoratori di aziende sopra i 15 dipendenti fallite o in profonda crisi, ha subito un incremento dell 99,8% sul 2018, del 13,9% sul mese precedente e del 41,88% tra gennaio e giugno rispetto allo scorso anno. Lo rileva l’Inps. In particolare, il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a giugno 2019 è stato pari a 18,8 milioni, di cui 5,2 milioni per solidarietà. Gli interventi in deroga sono stati invece pari a circa 0,6 milioni di ore autorizzate, con un incremento del 451,7%. Per la Cgil, “il lavoro che c’è è povero e le ore lavorate sono lontane dal pre-crisi”, mentre la Cisl attacca: “Le 158 vertenze al ministero dello Sviluppo economico continuano a essere irrisolte”. Più cauto il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico: “Quelle di questi mesi sono oscillazioni congiunturali”.