Sentenze pilotate, Lieto ottiene i domiciliari

Il noto autore autore televisivo Casimiro Lieto ha ottenuto i domiciliari.

L’uomo è accusato di corruzione in atti giudiziari. L’inchiesta, condotta dal pm Elena Guarino della procura di Salerno e delegata alla Guardia di Finanza, riguarda un presunto sistema corruttivo all’interno della sezione distaccata di Salerno della Commissione tributaria regionale.
Il noto autore – che da circa trent’anni compare tra le firme di alcuni tra i programmi Rai più conosciuti – si sarebbe accordato con un magistrato per dare un posto di lavoro al figlio del presidente della IV sezione della commissione tributaria regionale di Salerno. Questo sarebbe servito per «pilotare l’iter procedimentale e condizionare favorevolmente l’esito di un procedimento tributario» di quasi 230mila euro riguardante proprio Casimiro Lieto.

Dopo aver trascorso due notti nel carcere di Regina Coeli – non con pochi problemi a causa della claustrofobia di cui soffre – Lieto è stato interrogato dal gip del tribunale di Salerno, Pietro Indinnimeo.