L’app salernitana che fornisce alle scuole un “Menù Chiaro”

Una sana alimentazione, si sa, è fondamentale per la crescita. Ma quando i bambini sono a scuola, per i genitori è difficile poter tenere sotto controllo i loro pasti. Eppure, ora non è più così difficile. Grazie a Menù Chiaro, l’app sviluppata da Cirfood per gli utenti del servizio di ristorazione scolastica del Comune di Salerno.

Maria Rosaria Terminiello, biologa specializzata in scienze alimentari, ha messo a punto menù distinti per fascia di età. Ce n’è uno per la sezione “Primavera” (che comprende i bambini al di sotto dei 3 anni), uno per la sezione “infanzia” (che comprende i bambini al di sopra dei 3 anni), uno per le scuole primarie ed uno per le scuole secondarie. I genitori degli alunni avranno tutte le informazioni per formulare e integrare l’alimentazione a casa.

“La stessa app viene utilizzata in altri comuni. Io l’ho un po’ modificata. I genitori possono visionare il menù, che è riportato in modo molto chiaro. L’app, inoltre, riporta anche gli ingredienti” – spiega la Terminiello. Ingredienti (quasi) del tutto biologici e / o a km zero. La prerogativa del Comune di Salerno è di predisporre un menù mensile, proprio per poter variare la scelta delle pietanze, rispettando la stagionalità. Importante sottolineare che ogni bambino può avere un menù personalizzato in base ed eventuali esigenze. Sì, perché basta mostrare un certificato medico che attesti eventuali allergie ed intolleranze per avere diritto ad un pasto creato ad hoc. “Predispongo diete senza glutine, senza latte e derivati – continua Maria Rosaria – E non solo. È possibile richiedere menù personalizzati anche sulla base di esigenze etico – religiose”. Tutto, senza tralasciare il gusto, molto importante soprattutto per i bambini: “infatti “cerco di rispettare anche l’appetibilità, oltre che i valori nutrizionali”. Insomma, nell’app ce n’è letteralmente per tutti i gusti.

Inoltre “il Comune si è interfacciato anche con l’igiene urbana per consentire il ritiro nei termini giusti, per non lasciare che i residui restino fuori dalle Scuole. Non sono gli orari standard. È una macchina abbastanza complessa”.

Ma siamo nell’era green, in cui l’attenzione alla sostenibilità è altissima. Ed infatti, non a caso “tutto è compostabile, biodegradabile e monouso, già da più di un anno”. Tutto il materiale utilizzato – piatti, bicchieri, posate, tovaglioli, tovaglie – è in materiale compostabile, cioè biodegradabile in tempi contenuti senza alcun impatto ambientale. Per le consegne dei pasti sono utilizzati 13 furgoni a energia elettrica. Ed è in via di realizzazione una installazione fotovoltaica sul tetto del Centro cottura che consentirà la produzione di una quota di energia elettrica con tecnologia rinnovabile. Inoltre, per quanto riguarda l’attenzione alla qualità, è in uso un sistema di gestione informatizzata dei prodotti utilizzati, per rendere tutto tracciabile ed il Centro cottura è sottoposto a continui controlli da parte del Sistema Qualità Interno e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno.  

Insomma, l’app “Menù Chiaro” rappresenta una svolta significativa per tutte le scuole. Rende tutto semplice, chiaro, limpido, veloce. Rassicura i genitori ed aiuta i bambini ad apprendere che mangiare con gusto, ma senza dimenticarsi della qualità, è possibile.