Emergenza coronavirus: Lopez scende in campo con i tifosi, donate 4 maglie e 100 chili di pasta

Quattro maglie da mettere all’asta e cento pacchi di pasta da regalare ai più bisognosi. Dopo gli ultras granata, scende in campo nella partita di solidarietà anche Walter Lopez, terzino sinistro ed elemento tra i più esperti della Salernitana. Il difensore uruguaiano non ha esitato ad unirsi ai supporters della squadra con l’ippocampo sul petto per sostenere l’iniziativa organizzata dal gruppo “Centro Storico” e dallo staff del torneo di Beach Soccer di Santa Teresa. Il loro intento è quello di donare sostegno alle fasce della popolazione maggiormente in difficoltà in questo momento, donando alle famiglie generi di prima necessità raccolti anche attraverso la pagina Facebook “Centro Storico raccolta fondi”, che ha messo a conoscenza tanti utenti della raccolta di beneficenza, che finora ha permesso di aiutare al momento oltre 50 famiglie, un centro di accoglienza, una casa famiglia, per un totale di quasi novanta adulti e oltre cento bambini. E mentre continuano ad arrivare donazioni da parte di privati, ma anche di attività commerciali e supermercati, anche Lopez ha inteso dare il suo contributo alla causa. Una delle sue maglie è stata già messa all’asta, e sabato sarà decretato il vincitore del cimelio granata, ma soprattutto si conoscerà la cifra che andrà data in beneficenza, al momento le offerte hanno superato già i 200 euro, mentre oltre al materiale tecnico, Lopez, lodato nei commenti sui social per il suo bel gesto, ha donato anche cento pacchi di pasta per contribuire in prima persona alla raccolta di generi di prima necessità. 

Nel frattempo prosegue la raccolta benefica di altri cinque gruppi organizzati del tifo granata, alla ricerca di fondi da destinare all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Il primo step, quello stabilito sulla piattaforma Gofoundme, di 2500 euro, è stato superato in pochissimi giorni, ed ora gli organizzatori hanno “rilanciato”, con una nuova nota, annunciando il prossimo obiettivo, quota 4mila euro.