Pezzotto, utenti rischiano fino a tre anni di reclusione

Dopo l’operazione del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche, che ha smantellato un’organizzazione clandestina tra le più importanti al mondo nel campo della pirateria, tremano quei nuclei familiari cui il “sistema pezzotto” garantiva la visione di tutti i canali di Sky, di Mediaset Premium, di Dazn, di Netflix, di Infinity (gruppo Mediaset) in cambio di un abbonamento low cost e della dotazione di un decoder illegale. La Guardia di Finanza, attraverso indagini specifiche, può adesso infliggere sanzioni anche agli utenti, gli utilizzatori finali dell’intero sistema. Al momento del sequestro sulla piattaforma erano connessi 700.000 utenti, dei quali adesso gli inquirenti conoscono le credenziali d’accesso, con la possibilità, quindi, di risalire ai dati bancari dei pagamenti su account PayPal. Tutti i clienti rischiano ora il carcere da sei mesi a tre anni e una multa fino a 25.822 euro.